Natale, chi decora la casa in anticipo è più felice

Natale si avvicina e dappertutto sono iniziati i preparativi per addobbare la propria casa. In Italia la tradizione vuole che la data per gli addobbi sia stabilita (molto spesso l’8 dicembre, ma anche il 7 o il 6) tuttavia c’è già chi non ha resistito alla tentazione di tirare fuori le luci colorate, presepe e festoni ed ha già iniziato a girare la città per comprare nuovi addobbi.

Ma a cosa è dovuta tale frenesia? Anche in questo caso la psicologia ci viene in aiuto: Steve McKeown, psicologo e fondatore della McKeown Clinic, ha pubblicato una ricerca sul Journal of Environmental Psychology in cui si evidenzia come l’immergersi nell’atmosfera natalizia aiuti a mantenere il contatto con il bambino che è in noi, facendoci sembrare più lontani i problemi della vita adulta e quindi a sentirci più felici: “Benché possa esserci una percentuale di ragioni sintomatiche per cui qualcuno voglia ossessivamente addobbare la propria casa in anticipo, nella maggior parte dei casi si tratta di motivazioni nostalgiche, per vivere la magia del Natale” ha precisatolo psicologo britannico, per poi aggiungere “in un mondo pieno di stress e ansia le persone amano associarsi a cose che le rendono felici e il Natale e le decorazioni natalizie evocano forti sensazioni dell’infanzia. Quella magica eccitazione, che mettere le decorazioni in anticipo può contribuire ad aumentare”.

Natale rappresenta per antonomasia la festa per tutti, anche se viene vissuta a pieno dai più piccoli: tutti noi cresciamo, ma dentro di noi rimane un po’ del bambino che eravamo. Addobbare in anticipo la casa e l’albero di Natale è sinonimo della voglia che abbiamo di connetterci e ritrovare il bambino che è in noi, rivivendo nel presente quell’atmosfera priva di tensione e stress della vita adulta, con lo scopo di rimanere in questa piacevole sensazione in cui tutto è più armonico. Coloro che non riescono a resistere al desiderio di addobbare casa con decorazioni natalizie, luci colorate fin dalla fine di novembre non solo vengono considerati dai vicini più amichevoli, mostrando un maggior senso di coesione, ma sono addirittura più felici.

Vi è da dire che per qualcuno le feste hanno un sapore amaro poiché trascorse senza una persona cara che è venuta a mancare. In questo caso decorare in anticipo casa può contribuire a riconnettersi con questa persona. Quindi correte in soffitta a recuperare lo scatolone degli addobbi, mettete un un po’ di buona musica in sottofondo, e date sfogo alla vostra creatività natalizia.

Se invece siete come Ebenezer Scrooge  (il personaggio principale del racconto Canto di Natale, scritto da Charles Dickens) che disprezzava il Natale e chiunque lo festeggiasse,  non perdetevi il nostro prossimo articolo.

 

Se ti è piaciuto questo articolo metti “mi piace” alla nostra pagina facebook e visita il nostro sito web: www.studiopsico.org